Risposta del Ministero sui master abilitanti per medico competente
E’ stata riportata sul sito SIMLII la risposta ministeriale all’iniziativa congiunta con il collegio dei professori ordinari di MdL sulla questione dei master abilitanti per le funzioni di medico competente da parte di specialisti in Igiene e Medicina Legale, talora realizzati in modo non conforme all’attuale normativa.
Si tratta di un importante risultato non solo per una possibile revisione del decreto ma, soprattutto, perché viene sottolineato che eventuali “abilitazioni” illegalmente riconosciute potranno essere invalidate. Adesso sarà coinvolto anche il Ministero del Lavoro nella vigilanza sulla violazione di norme e accordi. Al riguardo, infine, secondo quanto concordato tra SIMLII e SItI, d’ora in poi i master dovranno essere al massimo tre, distribuiti geograficamente tra Nord, Centro e Sud del Paese, con non più di 15 posti per ognuno, equivalenti al 50% delle borse ministeriali disponibili per gli specializzandi in Medicina del Lavoro.

Link